L'elevato valore degli immobili nel litorale della Versilia costringe i comproprietari a vendere


L'elevato valore degli immobili nella zona litoranea della Versilia, se di per sé può sembrare un vantaggio, nel caso in cui l'immobile appartenga a più persone (spesso appartenenti alla stessa famiglia) rappresenta un insormontabile ostacolo per lo scioglimento della comunione, in quanto nessuno dei comproprietari può permettersi di rilevare la quota degli altri: ne consegue la vendita dell'immobile e la divisione del ricavato.


Questo fenomeno caratterizza le successioni ereditarie in cui la casa familiare di proprietà del padre di famiglia passa in eredità ai familiari (di solito figli e coniuge).


In base alle norme in materia, lo scioglimento della comunione può avvenire mediante divisione materiale del bene, se il bene è comodamente divisibile.


Spesso però la casa familiare non è comodamente divisibile od a causa di norme urbanistiche che ne impediscono la divisione materiale o perché una divisione materiale non è oggettivamente possibile o perché una divisione materiale comporterebbe un notevole deprezzamento di una o di tutte le parti (ad esempio, per raggiungere una parte si deve costituire una servitù a carico dell'altra parte con notevole deprezzamento di quest'ultima).


Se l'immobile non è comodamente divisibile, le norme in materia impongono:

- la vendita del bene e la divisione del ricavato tra le parti,

- oppure l'assegnazione ad uno dei comproprietari dell'intero bene ed il pagamento della quota di prezzo agli altri.


Può però accedere (e di fatto spesso accade) che:


- anche nel caso di bene divisibile, ove a seguito della divisione le quote siano differenti, il titolare della quota di maggior valore non abbia le possibilità economiche per versare il conguaglio al titolare della quota di minor valore


- nel caso di bene non comodamente divisibile, nessuno dei comproprietari abbia le possibilità economiche per rilevare la quota degli altri.


Ne consegue la vendita della casa familiare e la divisione del ricavato.


La conseguenza più rilevante però è che un'altra abitazione cessa di appartenere ai componenti della famiglia che l'ha edificata e che l'ha sempre abitata perché nessuno di essi ha le possibilità economiche per rilevarla.


avv. Luca Barberi




Pubblicazioni in primo piano
Pubblicazioni recenti
Archivio